SANDRO VERONESI presenta "Il colibrì" La nave di Teseo

Con TERESA CIABATTI

  17:30
BPER Forum Monzani
Ubik Modena
  Locandina
BPER Forum Monzani

Il colibrì

Veronesi Sandro

La nave di Teseo (2019)
20,00 €
 9788834600474
Marco Carrera è il colibrì. La sua è una vita di continue sospensioni ma anche di coincidenze fatali, di perdite atroci e amori assoluti. Non precipita mai fino in fondo: il suo è un movimento incessante per rimanere fermo, saldo, e quando questo non è possibile, per trovare il punto d'arresto della caduta - perché sopravvivere non significhi vivere di meno. Intorno a lui, Veronesi costruisce un mondo intero, in un tempo liquido che si estende dai primi anni settanta fino a un cupo futuro prossimo, quando all'improvviso splenderà il frutto della resilienza di Marco Carrera: è una bambina, si chiama Miraijin, e sarà l'uomo nuovo.
@francescolarosa
10 novembre 2020
Nonostante la lettura sia stata lenta e attenta a non perdermi in questo romanzo di tipo epistolare, l'ho trovato stupendo. Marco Carrera ha incarnato l'uomo che non si lascia abbattere dalla vita e resiste a tutto fino alla fine.
@valefer93
08 settembre 2020
71 anni di esperienze, amicizie, amori, drammi, fortuna, sfortuna, disgrazie: insomma di vita - di vita e di morte -, portati all’attenzione del lettore in modo frammentario e caotico, un po’ come sono i ricordi. In questa rete di lettere, soliloqui, relazioni di convegni, SMS e mail, che compone in modo originale il testo, sono raccolte le passioni ed i sentimenti di Marco (il Colibrì, per l’appunto). Con questa tecnica (almeno a me così pare) le emozioni del lettore si insinuano nelle pagine a poco a poco (talvolta persino “assistite” dall’autore, che non di rado, infatti, risparmia colpi di sorpresa) per poi inevitabilmente esplodere sul finale, al culmine di un crescendo.
@giulia sicuro
07 settembre 2020
Veronesi scrive bene eh...
@lunamariacrocco
02 settembre 2020
Ogni famiglia è imperfetta a modo suo. Questo il primo commento che mi viene spontaneo, dopo la lettura di questo libro. All'inizio lo comprai per mera curiosità, dato che si trattava del vincitore del Premio Strega 2020, e lo presi sottostimandolo (o per lo meno partendo con delle aspettative basse). I primi capitoli scorrono lenti, quindi qualcuno desisterebbe dal proseguire; tuttavia sono fondamentali per far entrare il lettore nella vita di Marco, per farlo immedesimare col suo stato d'animo, col suo pensiero e col suo modo di affrontare la vita (perché quelle parole, perché quelle azioni, perché quei sentimenti). Questi passaggi fra passato e futuro sono spettacolari, ben pensati e collegati, la caratterizzazione dei personaggi e la loro "umanizzazione" coinvolge e rapisce, la senti quasi la sofferenza quando Veronesi la descrive. Mi sono stupita in alcuni capitoli (la spiegazione del colibrì lascia senza fiato), ho pianto in altri, altre volte ho provato un senso di smarrimento, ma alla fine comprendi tutto, Marco nel suo complesso, e resta solo meraviglia. Meraviglia per un libro realizzato così magistralmente, senza chissà quali pretese, ma solo quella di descrivere le complessità ed, allo stesso tempo, la bellezza della vita, la perdita così come il ritorno, le cadute come le rivincite. Un libro da leggere lentamente, senza fretta e senza pretese, perché la fine sa essere appagante.
@alessandroosellame
02 settembre 2020
Non amando i romanzi epistolari quando ho visto le prime lettere ho temuto. Il libro poi mi è piaciuto. I personaggi e le situazioni coinvolgenti
@katiuscia pucci
25 agosto 2020
Bel libro che però non mi ha coinvolto completamente. Purtroppo a differenza di altri lettori non l’ho trovato così fluido e ho messo parecchio tempo per finirlo. Non lo rileggerei ma come sempre sono contenta di averlo fatto.
@mariaavolio
18 agosto 2020
Grande rispetto x i tanti che hanno amato questo libro, ma non riesco ad essere partecipe di questa celebrazioni
@alessiacascino
18 agosto 2020
Qui si esprimono opinioni, non giudizi imperanti, per cui largo anche alle critiche negative! ;)
@stefano detassis
18 agosto 2020
Rimasto soddisfatto, una bella lettura
@angelica falcone
14 agosto 2020
Non venivo coinvolta da un libro in maniera così totalizzante da troppo tempo. Una storia straziante e piena di amore per la vita. Il Colibrì mi ha insegnato a non accontentarmi più dei libri mediocri o che, per qualche ragione, non mi rapiscano del tutto.
@alicefelicani
09 agosto 2020
Bellissimo! Libro dall’ottima e avvincente scrittura, dalla trama emotivamente coinvolgente!
@antoniocillis
08 agosto 2020
Il libro vale molto. Un viaggio interiore nel mondo del personaggio principale alle prese con la vita e con la morte e tutte le difficoltà che ciò comporta. Il modo di scrivere di Veronesi è scorrevole e piacevole, primo libro suo che leggo.
@gaetanolo monaco
04 agosto 2020
Sono d'accordo con Francesca Albano: è un libro coinvolgente quanto struggente. Veronesi ha concentrato sul povero colibrì, alias Marco Carrera ,tutte le disgrazie e le avversità possibili.
@carlabonfitto
25 luglio 2020
Un romanzo letto in due giorni. Mi sono completamente immersa nella storia e ancora ci penso. Marco Carrera ha tanto da insegnare. Da rileggere.
@francesca59
24 luglio 2020
Coinvolgente quanto struggente. Vita e morte scorrono in questo romanzo che ti rimane dentro anche mentre non lo leggi. Unico neo : le figure femminili. La madre distratta e traditrice, la donna che amerà tutta la vita ambigua e sfuggente (capiremo alla fine del romanzo il perché), fino ad arrivare alla cattiva e perfida moglie che lo lascerà con la figlia dopo innumerevoli sofferenze. Francamente troppo..Attore non protagonista ma fondamentale lo psicologo della moglie che accompagnerà “il colibrì” dall’inizio alla fine del libro
@fernandamotta aita
13 luglio 2020
Bello! Nonostante la durezza che la vita più riservarci, in noi c’è nascosta una delicatezza, una leggerezza... che ci salva. Lo consiglio.
@monica veronesi
11 luglio 2020
È un romanzo complesso e struggente che dopo una prima lettura "troppo veloce" forse dettata dalla curiosità di leggere l'ultima opera dell'autore ho deciso di ascoltare anche in audiolibro. Quu con la voce, l'interpretazione dell'attore Fabrizio Gifuni, ho colto tutta la drammaticità di alcuni passaggi, la resilienza di Marco Carrera nelle varie fasi della sua vita, la forza di resistere e superare le avversità del destino non troppo benevolo. Da leggere, rileggere, ascoltare e riascoltare.
@sabrina
13 maggio 2020
Estremamente coinvolgente
@ubik erice libreria galli
11 maggio 2020
Due giorni in apnea, nella lettura di questa meraviglia... non è un romanzo, è la vita, la vita di ognuno di noi: amori, ironia, famiglia, dolori, musica, lavoro, cinismo, rinascita, poesia, malattia, vizi, tradimenti, sogni, perdono, rancore, silenzi, incapacità, lotta, morte, vita, risate, letteratura, viaggi, natura... c’è tutta, tutta la vita dentro questo libro, che non può concludersi che con un pianto liberatorio, un inno alla vita, un canto di speranza. Leggetelo per voi stessi, fatelo leggere a chi amate MP
@elenarago
08 maggio 2020
Non nella mia top ten ma sicuramente uno stile coinvolgente, che si lascia leggere velocemente con la curiosità di sapere.
@enzaesposito
28 aprile 2020
A me è piaciuto anche il modo di raccontare è semplice ma ricercato senza fronzoli
@francesca romana cocozzello
19 aprile 2020
Bello. Non conoscevo l’autore, mi ha stupito per la capacità di “farsi leggere” per la lettura fluida. I suoi flashback e la particolarità dei capitoli -non in ordine cronologico -che si alternano a lettere, elenchi, mi ha meravigliata per la novità . Mi dono affezionata (ed anche identificata) nel personaggio ...”il colibrì “ che con la sua apparente immobilità resta fedele e coerente.
@debbym
19 aprile 2020
Se ti è piaciuto l'autore allora ti consiglio vivamente Caos calmo.
@svulazzosvulazzo
12 marzo 2020
Leggere il Colibrì di Veronesi al tempo dell'immobilismo coatto da Coronavirus è stato forse un privilegio. Un crescendo di emozione nella lettura, giorno dopo giorno equivalente alla crescente  tensione provocata dal potente virus. Regia e montaggio di questo romanzo fanno la differenza. Flashbacks, capitoli elaborati in forma di e-mail o lettere o conversazioni o racconto in terza persona fluidificano e orientano l'appassionarsi e la comprensione. Un romanzo sulla virtù più apprezzata in questo momento storico: la resilienza,un atto coraggioso e controcorrente che combatte il bisogno forzato di cambiamento che il mondo fluido di oggi sembra imporci. L`equilibrio l`anelasticità sono oggi virtù rare e sconvolgenti. Tanti gli ascolti proposti dallo stesso autore, tra questi: https://youtu.be/Hug_ovoGFOU
@chiaralibraia
30 dicembre 2019
Un romanzo potente e struggente, che celebra la maturità di uno scrittore di razza. Sbranato in due giorni e ora ne ho nostalgia
 Aggiungi al carrello
 Aggiungi al carrello

Regala

Regala